lunedì 20 settembre 2010

Bergen ed i fiordi norvegesi

 

 Un mese fa all'incirca ero di ritorno dal mio viaggio a Bergen, sui fiordi norvegesi.
La vacanza in Norvegia durante i mesi estivi è stata per me  una novità, dal momento che ( come avrete ormai capito) dicembre è il mese che preferisco per visitare i paesi scandinavi. E francamente vi confesso che non me ne pento affatto perchè alla luce del sole si può ammirare in tutto il suo splendore l'incontaminato paesaggio norvegese. 
Da qualche parte ho letto prima di partire per Bergen che "In Norvegia il verde è davvero verde". Non è facile capire cosa significa per chi non c'è mai stato ed ha un'idea del colore verde un pò sbiadito dallo smog della città. Eppure mi è sembrato così chiaro dopo averlo visto con i miei occhi...il verde dei prati , delle piante e degli alberi è verde brillante, quasi fosforescente a volte. Le acque dei fiordi sono ferme e limpide, quasi a sembrare uno specchio e le nuvole si riflettono negli specchi d'acqua creando delle immagini davvero suggestive. Il clima è mite, mai troppo caldo nè troppo freddo. Il sole splende su questa meravigliosa terra, contrariamente a quanto molti potrebbero pensare e lo fa ininterrottamente dalla mattina presto fino alla sera tardi. Ed al tramonto cielo e mare si incontrano quando il sole si immerge in esso. 
I norvegesi sono persone cordiali e affabili a cui piace divertirsi. Abbiamo spesso incontrato  rumorosi gruppi di studenti in festa per l'inizio dell'anno Accademico e anche se gli abitanti di Bergen sembrano essere più discreti, tuttavia ciò non toglie le loro buone maniere e la loro educazione. E soprattutto NESSUNO VA DI FRETTA. Quando visito le città del nord non posso proprio fare a meno di fare continui paragoni con la nostra bella Italia, la cui bellezza è indiscutibile dal punto di vista paesaggistico, ma vogliamo parlare dei suoi abitanti???Forse quello che sto per dire mi renderà impopolare ma ammettiamolo: siamo o non siamo un popolo nevrotico? Andiamo sempre di corsa, camminiamo veloci e a testa bassa, guardiamo gli altri in maniera sospettosa ...dobbiamo essere i primi a salire sull'autobus (per prendere il posto) e sull'aereo (sapete dirmi niente dei voli con Ryanair??), i primi a partire a semaforo verde ed  i  primi alla cassa del supermercato .Insomma  non riusciamo più a goderci la vita e ci sentiamo sommersi dallo stress che spesso siamo proprio noi a procurarci. Ma in Scandinavia tutti sembrano essere più rilassati ( e probabilmente  lo saremmo anche noi se avessimo almeno il 50% del welfare state che hanno loro!!) e lo stile di vita norvegese si rivelerà un anti-stress naturale.Vi è venuta voglia di partire? E allora andiamo!

COME ARRIVARE

Se come sempre il vostro obiettivo è risparmiare potete prenotare un volo low cost Ryanair per Oslo (Torp o Rygge) e poi il treno fino a Bergen. Da entrambi gli aereoporti partono delle navette gratuite (free shuttle bus) che collegano l'aereoporto con la stazione ferroviaria. E' possibile prenotare i biglietti a/r per Bergen direttamente sul sito www.nsb.com. Prenotando con un certo anticipo, sono riuscita ad acquistare un biglietto di andata e ritorno da Torp a Bergen alla modica cifra di 50 euro(398 Nok) circa! E considerando che il viaggio dura ben 8 ore e che le ferrovie norvegesi detengono il primato di pulizia e puntualità, direi che il costo  è irrisorio. Vi consiglio di rimanere svegli durante il tragitto: attraverserete la Norvegia lungo le sue coste e tra le montagne e ciò che vedrete vi lascerà senza fiato! Anche se il tragitto vi sembrerà un pò lungo, ne vale sicuramente la pena: ha più valore qualcosa che a lungo si è desiderato! E se avete voglia di uno spuntino sul treno troverete un vagone con servizio bar davvero ben fornito e prezzi abbordabili!

DOVE ALLOGGIARE


Pur essendo una città molto cara, a Bergen è possibile trovare degli alloggi ad un prezzo ragionevole. Sul sito www.visitbergen.com inserendo le date del vostro soggiorno potrete trovare l'alloggio più adeguato alle vostre esigenze spaziando tra hotels, appartamenti, bed and breakfast, ostelli e pensioni. Io ho alloggiato presso Amunds Apartments durante il mio soggiorno in città. Al costo di circa 380 euro per 5 notti e 6 giorni ho usufruito di un bell'appartamentino di 20 mq proprio nel cuore di Bergen con vista mare e tutti i comfort inclusi (uso lavatrice ed asciugatrice nel seminterrato incluso).
















DA NON PERDERE...


D'istinto vorrei dirvi " Fate lunghe passeggiate a piedi ed ogni tanto arrampicatevi su qualche altura, da cui osservare da lontano la città" . In estate le cose da fare sono molte ed il sole che splende tutto il giorno e parte della notte invita a perdersi nelle strade di Bergen fino al tramonto. Per questo motivo vi suggerisco di non fare alcun abbonamento dell'autobus ma di andare a piedi ( è pur sempre un modo per risparmiare!): la città non è poi così grande e non sarà difficile percorrerla da parte a parte. Tuttavia ecco una lista delle cose che non dovete assolutamente perdere:

  1. Bryggen: il porto patrimonio dell'umanità con le sue casette in legno colorato "cigolante";




2.  il mercato del pesce, aperto fino alle 19, dove vi invito a sedervi e gustare un bel piatto di salmone e gamberetti o del fish and chips( poco prima di chiudere alcuni banchi praticano uno sconto del 50% sui piatti di pesce invenduti );

                        
  3.  la funicolare Floybanen ( 70 nok a/r cioè circa 9 euro) che dal centro città vi porterà oltre 300 mt di    
altezza sul monte Floyen da cui potrete godere di una vista sul fiordo imperdibile e fare delle lunghe  passeggiate avventurandovi tra i sentieri della collina dove se sarete fortunati potrete incontrare qualche scoiattolo in cerca di cibo!






      




4.  Troldhaugen: la casa di  Edvard Grieg , compositore e pianista norvegese vissuto tra la metà del 1800 ed i primi anni del 1900 ( se arrivate prima delle 13.00 potrete assistere ogni giorno, tranne la domenica,  ad un breve concerto eseguito da pianisti professionisti  sui brani musicali composti da Grieg) immersa nel verde della periferia di Bergen;







4.  Fantoft Stavkirke :  una fedele ricostruzione di una chiesa medioevale norvegese costruita interamente in legno intorno all'anno 1150 d.C. in un villaggio lungo il Sognefjord e poi spostata nel 1883 a Fantoft, un piccolo centro appena fuori Bergen. Fu ricostruita conforme all'originale dopo un incendio che la distrusse nel 1992 (vi porterà a Fantoft il tram che parte dal centro di Bergen e una piacevole passeggiata a piedi lungo una stradina in salita);





5.  Gita con battello lungo il Sognefjord e ritorno con la  Flamsbana: durante il vostro soggiorno a Bergen non dovete assolutamente farvi mancare una gita in battello risalendo il fiordo . Troverete molte compagnie di navigazione che vi offriranno diversi pacchetti. Personalmente ho optato per la compagnia Fjord1 (www.fjord1.no) che offriva un servizio meno turistico rispetto ad altri e ci consentiva di navigare da Bergen a Flam in 5 ore circa. Vi suggerisco di prenotare il vostro posto inviando una semplice e-mail di richiesta all'indirizzo fylkesbaatane@fjord1.no, soprattutto se viaggiate nel periodo compreso tra giugno, luglio ed agosto. Durante il vostro viaggio godrete di un panorama spettacolare dei fiordi norvegesi!
Una volta a Flam vi consiglio di fare una passeggiata a piedi, magari proprio lungo uno dei sentieri indicati nelle mappe. Prendete poi la Flamsbana, il trenino turistico che da Flam vi porterà a Myrdal attraversando le montagne e salendo oltre 800 metri di altezza sopra il livello del mare (costi ed orari sul sito www.flaamsbana.no). Da Myrdal aspettate il treno regionale che vi riporti a Bergen a fine giornata (orari sul sito www.nsb.com). La gita come descritta vi costerà circa 120 euro, ma vi garantisco che non ve ne pentirete (impossibile spendere meno, i prezzi della Norvegia sono esorbitanti per noi).













6. Visita alla cattedrale di Bergen (Bergen domkirke), poco lontano dall'ingresso per la Floibanen  e passeggiata attraverso il vecchio borgo ed il centro: già vi ho consigliato di fare lunghe passeggiate a piedi evitando i mezzi pubblici, perchè è a piedi che entrerete nel vivo della città e potrete scoprirete bellezze nascoste ( provare a camminate fino alla penisola di Nordnes,a est del porto, vicino all'acquario di Bergen ).


















Nessun commento:

Posta un commento

I think...